Il parco della Valle della Motta

Sopralluogo in zona Novazzano. Impossibile non addentrarmi di nuovo nell’ultima isola naturale del fondovalle : il parco della Valle della Motta.

sentiero, parco della Valle della Motta
Locandina dell’ottimo sentiero naturalistico del PArco della Valle della Motta

Un tempo neanche lontano questo era il “bosco” ( e probabilmente anche nell’accezione  negativa), oggi é un “biotopo” di grande ricchezza naturalistica e ” biodiversità”. In concreto, un magnifico piccolo pezzo di creato che il tempo ha plasmato e composto secondo quelle leggi naturali e che abbiamo studiato e letto e viste descritte, ma che a colpo d’occhio non vediamo se non per l’effetto finale.

Attorno, sulla piana di Chiasso, Balerna e Novazzano, il regno delle macchine, dei rumori, del mondo “avanzato” che deve sì esserci ma forse diversamente. Ho visto due camion enormi dover fare manovra sulla curva di Sotto Bisio perché, procedendo in direzione opposta, rischiavano di toccarsi. Non c’é spazio.

Una viva proposta a tutti i “costruttori”, architetti, impresari, urbanisti ad addentrarsi  almeno nella parte centrale dei due chilometri del sentiero naturalistico del parco PRIMA di mettersi seduti alla scrivania con la calcolatrice a fianco . Si aprano la mente all’inspirazione, dimentichi di sé stessi, pensando a cio’ che lasceranno a chi verrà dopo.

Save

I muri che salvano

Considerando che non tutti i “muri” vengono a nuocere, e siccome, in fondo, ci occupiamo anche di quelli di sostegno…

il blog di Costanza Miriano

porta latina

di Costanza Miriano

Da fuori forse posso anche dare ogni tanto l’impressione di essere una persona solida e realizzata, soprattutto a chi non mi conosce da vicino (gli altri lo sanno che sono pazza come una cavalla). Io, che mi conosco bene, sono certa guardandomi indietro di essere stata miracolosamente e misericordiosamente salvata più volte dal combinare non so quali disastri esistenziali, salvata un passo prima e a volte a dire il vero anche qualche centimetro dopo. Il fatto è che il nostro cuore è un groviglio incomprensibile anche a noi stessi. E questo, ne sono certa, vale per tutti. Non esistono persone rispettabili, esistono persone che fanno finta meglio delle altre. Sono stata salvata perché mi sono fidata delle cose che alcune persone mi avevano annunciato.

View original post 1,327 more words

Ricerca sull’acquifero di Chiasso in fase di laboratorio

Dopo la macchina che non parte e ci rallenta sul terreno, la pompa che si rompe in mezzo al prelevamento del piezometro artesiano piu’ interessante, eccoci con i nostri campioni di acqua di falda e superficiale (fiume Beggia) portati a mano in treno fino a Neuchâtel….

campioni filtrati con filtro di 45 micron cambiato ogni dieci minuti…da 2 a 6 ore a seconda della torbidità dell’acqua per ogni punto di prelievo e circa 3 litri d’acqua per prelievo. Piu’ che abbondante!

Un po’ di foto con i colleghi dell’IST di Trevano, simona Bronzini, ed il Dr . Sebastian Pera

I can now write my posts from my iphone!

I am writing now with my iPhone on my blog.

It’s a bit tiresome to use the small screen and the digital keyboard. Is there maybe a proper keyboard for the iphone? Ley’s see….

(changing to Safari and back, I hope this text will not be lost)

Yep! (the text is not lost) there is a solution(s) and here it is:

http://www.amazon.co.uk/iPhone-Bluetooth-Keyboard-Waterproof-Flexible/sim/B003UVX4H2/2T

Posted using Tinydesk Writer iPhone app